AAA Cercasi LOCATION per un’esposizione d’arte

  • by

INTArt cerca un luogo dove esporre “Erotico Contemporaneo”

INTArt ha una splendida mostra d’arte in cantiere…ma siamo rimasti senza location dove allestirla!

Il progetto è ambizioso: un tema forte “Erotico Contemporaneo”, una giuria che vede la partecipazione di due critici d’arte del territorio (Antonella Uliana e Stefano Pillon), un bando aperto a qualsiasi tecnica e corrente artistica e la previsione di stampare il catalogo della mostra. (Il bando è ancora aperto, lo potete vedere cliccando qui)

Ma perché siamo rimasti senza location? Non certo per una mancanza di organizzazione. Il problema è probabilmente duplice: sicuramente, da una parte, la pandemia ancora in corso, e, dall’altra, un tema che a quanto pare ancora nel 2021 pare essere spinoso: l’erotismo.

Non è la prima volta che l’Associazione affronta questo tema: nel 2015 c’è stata la mostra “50 sfumature di INTArt” e nel 2016 “Corpi ad Arte”. In entrambe le occasioni il tema è stato affrontato con eleganza per non rischiare di “turbare” il visitatore occasionale (come era stato suggerito all’Associazione) con immagini troppo esplicite.

“Crediamo però fortemente nel valore educativo dell’arte – afferma la Presidente dell’Associazione Giovanna Pattaro – e pensiamo che, soprattutto nella società odierna, ci sia sempre più bisogno di un’educazione alla corporeità, all’affettività, all’amore e a una sessualità sana, consapevole e partecipata”

Da tre anni l’Associazione sta lavorando a questo progetto: prima presentandolo a tutti i soci, sentendo i loro pareri e stendendo un progetto da presentare all’Amministrazione Comunale di Conegliano.

Nel 2019 è stato presentato il progetto che l’amministrazione ha accolto e approvato, consentendo di esporre alla Galleria del Novecento, di Palazzo Sarcinelli, un luogo a cui si accede appositamente per la visita alla mostra, quindi con consapevolezza di quello che si andrà a vedere.

Rassicurati dall’Amministrazione sulla piena fiducia del Comune nel buon senso di INTArt nell’affrontare un tema così delicato, il progetto ha cominciato a prendere forma: è stato pubblicato il bando, sono stati contattati i giurati, sono iniziate ad arrivare le prime adesioni.

Purtroppo nel 2020 la pandemia ha bloccato gli eventi ma l’Associazione ha continuato a lavorare all’organizzazione rimanendo sempre in contatto con il Comune, condividendo il programma e studiando le possibili nuove date.

Poi c’è stato il terremoto politico che ha fatto cadere la giunta e che ha fatto emergere una cosa spiacevole: a quanto pare la mostra “Erotico Contemporaneo” non era mai stata approvata, nonostante ci fosse sempre stato detto il contrario.

“Non abbiamo ricevuto una vera e propria motivazione: sul tema ci sembra di aver ricevuto abbondanti rassicurazioni nel tempo, quindi non sappiamo quale sia esattamente il problema.” Dichiara il Vice Presidente Matteo Della Libera. “Rimane il fatto che abbiamo un progetto grandioso in mano, a un buono stadio di avanzamento, con già molte adesioni di artisti anche affermati, con le conferme da parte dei giurati contattati…ma senza una sede espositiva.”

Ecco quindi la CALL che l’Associazione lancia: “ci serve uno spazio espositivo. Siamo aperti anche a contesti non necessariamente nati per l’arte. Lo spazio dovrebbe avere, indicativamente, una superficie espositiva da 50 a un massimo di 100 metri lineari.  Possibilmente a costo zero, in quanto siamo un’associazione no profit, che si autofinanzia con le quote associative, che vogliamo mantenere basse per permettere a tutti di esporre con noi.”

Se qualcuno fosse interessato a contattare l’Associazione l’email è info@intart.it

Grazie!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *